Come attrezzare l'interno dell'armadio

L’interno dell’armadio: come attrezzarlo al meglio

L’armadio è uno degli elementi fondamentali che compongono la camera da letto. Quando ci si appresta ad acquistarlo si pone sempre particolare attenzione al suo aspetto esteriore e al suo ingombro per fare la migliore scelta per la stanza in cui verrà inserito. Si presta in realtà sempre poca attenzione a come attrezzarlo internamente, dettaglio che ci si accorge di aver dimenticato solo quando si inizia ad utilizzare il guardaroba. È quindi importante soffermarsi alcuni minuti anche sulla predisposizione interna dell’armadio per assicurarsi che sia davvero funzionale quando lo si utilizza e che tutto il nostro abbigliamento trovi la giusta collocazione.

Come progettare l’armadio

Come progettare l'armadio per la cameraInnanzitutto è bene progettare nel modo corretto l’armadio sfruttando tutto lo spazio disponibile nella camera da letto. Si sa, le stanze stanno diventando sempre più piccole e proprio per questo è importante sfruttare al meglio lo spazio, scegliendo quindi armadi che vanno a soffitto per aumentare la massimo lo spazio contenitivo. Come linea generale è bene considerare che un armadio utilizzato da due persone deve avere almeno cinque ante, meglio sei. Se l’armadio deve contenere, oltre all’abbigliamento, anche la biancheria da letto o del bagno deve essere considerato lo spazio anche per questi elementi. Se si sta progettando l’armadio per la cameretta è bene prestare attenzione anche ad alcuni aspetti che cambieranno con la crescita dei bambini ed è quindi bene scegliere un modello di armadio che permetta di spostare la posizione di ripiani e tubi appendiabiti a seconda della necessità. È una caratteristica che torna utile anche per gli armadi matrimoniali perché non è raro cambiare abitudini di abbigliamento nel corso della vita.

Un’altra scelta fondamentale è poi se scegliere un armadio battente o un armadio scorrevole. Per quanto riguarda la capienza interna è uguale per entrambi i modello quindi la scelta va fatta ricadere su un modello o sull’altro in base al gusto estetico o alla dimensione della stanza. L’armadio scorrevole è infatti consigliato per stanze di piccole dimensioni perché è una soluzione salvaspazio.

Suddividere lo spazio interno dell’armadio

Una volta deciso il modello dell’armadio e la sua modularità è bene soffermarsi alcuni minuti sulla scelta dell’attrezzatura interna. Per fare questo bisogna fare uno sforzo e cercare di quantificare l’ingombro dell’abbigliamento che attualmente si possiede. A questo ingombro è bene aggiungere un 10% per tenere spazio a sufficienza per acquisti futuri. È bene poi soffermarsi sulle abitudini che gli utilizzatori dell’armadio hanno: amano tenere più cose appese o amano piegarle? Possiedono abiti o cappotti lunghi? Una volta chiariti questi interrogativi attrezzare l’armadio diventa un gioco da ragazzi.

Se prendiamo come armadio tipo quello di una coppia in linea generale è bene predisporre due moduli da 90 o 100 cm con due tubi appendiabiti e un ripiano intermedio. Il modulo centrale, che verrà utilizzato in comune, può essere attrezzato ad esempio con una tramezza centrale che suddivide i due vani attrezzandolo da una parte con comodi ripiani e all’altra parte può essere messo un solo tubo appendiabiti alto per riporre l’abbigliamento lungo. A terra può essere posta una comoda cassettiera.

Per quanto riguarda invece la cameretta si preferisce di solito optare per più ripiani interni e cassetti. Per rendere l’armadio più movimentato si può scegliere di mettere i cassetti esternamente, al posto di posizionare una cassettiera all’interno dell’armadio.

Scegliere la giusta attrezzatura interna

Come visto in precedenza per scegliere la giusta attrezzatura è bene partire dalle proprie esigenze e necessità. In linea generale in un armadio non possono mancare ripiani e tubi appendiabiti, mentre il resto dell’attrezzatura serve solo ad arricchirlo e a renderlo più funzionale nell’utilizzo quotidiano. Vediamo quindi più da vicino quali sono gli elementi da inserire all’interno dell’armadio.

I ripiani interni dell’armadio

Ripiani interni per armadioI ripiani interni dell’armadio sono elementi indispensabili per suddividere orizzontalmente l’armadio. Alcune volte, negli armadi alti, sono elementi strutturali che aiutano a mantenere la stabilità della struttura. Per ottenere un armadio davvero funzionale è bene posizionare nel modo corretto i ripiani. Se i ripiani vengono utilizzati per riporre t-shirt, magliette, camice e maglioncini piegati possono essere posizionati ad una distanza da uno all’altro di 30 cm. Se invece li utilizziamo per riporre oggetti più ingombranti, come coperte di lana o piumoni è bene raddoppiare lo spazio da lasciare tra un ripiano e l’altro. Come indicazione generale 5 maglioni piegati ed impilati occupano circa 15 cm, mentre 3 camice o magliette occupano circa 6 cm. Naturalmente va poi lasciato lo spazio per riuscire a riporre e prendere senza problemi l’abbigliamento. È bene poi prestare attenzione al materiale con cui sono realizzati i ripiani e il loro spessore. Gli armadi economici hanno infatti ripiani con spessore 2 cm che rischiano di imbarcarsi sotto il peso degli indumenti. Scandola Mobili propone per i suoi armadi ripiani in legno massello di abete dello spessore di 3 cm che garantiscono un’ottima portata e durabilità nel tempo.

I tubi appendiabiti

Servetto appendiabitiI tubi appendiabiti sono fondamentali per mantenere in ordine un armadio. In commercio ne esistono davvero di tutti i tipi e finiture differenti che si adattano ai più disparati gusti. La distinzione fondamentale è tra i tubi appendiabiti che si fissano sotto un ripiano e quelli che si fissano ai fianchi dell’armadio. Nel primo caso se si vuole cambiare la posizione bisogna per forza spostare il ripiano, nel secondo caso invece basta riposizionare semplicemente il tubo all’interno dell’armadio. Per gli armadi con profondità ridotta esistono dei tubi appendiabiti che al posto di correre parallelamente al fondo dell’armadio sono perpendicolari. È senza dubbio una soluzione più scomoda e meno funzionale dei tubi normali, ma necessaria per gli armadi meno profondi, per far in modo che la gruccia ci stia in modo comodo. Se si vuole posizionare il tubo appendiabiti in alto si può optare per un servetto. Si tratta di un comodo meccanismo che permette di abbassare il tubo appendiabiti e di prendere gli abiti senza dover utilizzare una scala o uno scomodo bastone prendigrucce. Per approfondire l’argomento abbiamo scritto un articolo su tutti i vantaggi dell’utilizzo del servetto negli armadi.

Le cassettiere interne

Cassettiera per interno armadioLe cassettiere interne sono un elemento che non può assolutamente mancare soprattutto se nella camera da letto non c’è spazio a sufficienza per un comò o un settimanale. Sono infatti il posto ideale dove riporre biancheria, canotte e pigiami. Se al posto di cassetti alti 12 o 18 cm si scelgono cassetti più alti, ad esempio di 24 cm, possono anche essere utilizzati per riporvi i maglioni e tenerli quindi maggiormente al riparo dalla polvere. Esistono cassettiere interne a terra, che vengono quindi appoggiate al fondo dell’armadio, oppure cassettiere sospese che possono essere posizionate più in alto e risultare quindi più comode da utilizzare. Si possono scegliere cassettiere con solo un cassetto fino a cassettiere con quattro o cinque cassetti. Si può naturalmente scegliere nella stessa cassettiera cassetti dall’altezza diversa potendo quindi usufruire della cassettiera in modo funzionale.

Altri accessori

Portapantaloni estraibile per armadioI tre elementi visti fino ad ora sono da considerarsi indispensabili per l’attrezzatura interna dell’armadio. Esistono poi altri elementi che contribuiscono ad impreziosire il guardaroba e soprattutto a renderlo più funzionale. Se possedete tanti pantaloni potete scegliere un accessorio davvero comodo: il portapantaloni estraibile. Di accessori estraibili ne esistono davvero molti e rendono l’utilizzo dell’armadio molto facilitato. Esistono ad esempio i portacravatte estraibili da fissare al fianco dell’armadio, lo specchio estraibile munito anche di due comode vaschette vuotatasche, oppure un telaio che può essere attrezzato con accessori a scelta, come cassetti metallici o in cromo per riporre i maglioni, cassetto organizzatore dove riporre i bijoux, cassette in legno con coperchio utili per riporre i gioielli in modo ordinato e le ceste porta biancheria. Se poi non avete un altro posto dove riporre le scarpe esistono diversi modelli di portascarpe estraibili, ci sono quelli che possono essere fissati al fianco o quelli che possono essere inseriti all’interno del telaio estraibile. Scandola Mobili propone poi comodi complementi in legno che permettono di suddividere lo spazio interno dell’armadio, come i portamaglioni o le tramezze con ripiani.

Insomma, a seconda delle esigenze di ognuno si può davvero realizzare l’armadio dei propri sogni.


Scritto da:

Francesco esperto delle camere da letto

Francesco – Bedroom Specialist

 

 

Share
Tags: