Decorare la cameretta: i consigli di Scandola

Pitturare una cameretta

Sia che siate in attesa del primo figlio o che abbiate solo voglia di cambiamento, prima o poi arriva il momento di rinnovare la cameretta dei bambini. Non è assolutamente necessario ripensare a tutto l’arredo della camera dei bambini per dare una rinfrescata, ma ci si può tranquillamente soffermare su come decorare la cameretta. Scegliere nel modo giusto il colore delle pareti o di decorazioni murali è il primo passo per creare un ambiente accogliente e raffinato per la crescita dei più piccoli. 

Dipingere stanzetta

Colore pareti cameretta

Il modo più semplice ed immediato per decorare la cameretta è quello di cambiare il colore delle pareti. Al posto di scegliere il classico ed intramontabile bianco, possiamo scegliere delle tinte pastello che aiutano a rilassare i bambini. Abbandoniamo i classici rosa per le bambine e azzurro per i bambini e preferiamo colori neutri come il verde, il giallo, l’arancio o il beige. I colori pastello sono naturalmente i più consigliati perché, in primis non affaticano la vista e poi non stancano velocemente e la cameretta risulta così adatta ad accompagnare i vostri figli nella crescita. 

Se si desidera dare un tocco in più alla stanzetta si può utilizzare un po’ di fantasia nel dipingere le pareti. Al posto di scegliere una tinta unita per tutte le pareti possiamo giocare con forme geometriche, realizzando ad esempio delle montagne stilizzate che fanno da sfondo al lettino. Ma possiamo anche ricoprire una parete con dei pois o delle strisce verticali. Per la scelta dei colori possiamo scegliere un tono su tono per dare un aspetto più raffinato alla camera oppure giocare sui contrasti se si desidera dare un aspetto più infantile alla cameretta. Se poi la pittura è la vostra passione non potete che sbizzarrirvi andando a dipingere le pareti con soggetti a vostra scelta, come potrebbero essere gli animali della foresta, quelli della fattoria o della savana. In questo modo la cameretta assumerà un aspetto personalizzato e unico.

Un punto importantissimo da considerare è quello di utilizzare solo pitture all’acqua che non rilasciano sostante nocive e soprattutto siano inodore. Quindi quando procedete all’acquisto fate particolarmente attenzione a questo aspetto, perché le vernici rilasciano nell’ambiente sostanze volatili per lunghi periodi.

Gli stickers da parete

Stickers da parete

Per dare un tocco di vita alla cameretta senza ridipingere le pareti si possono utilizzare gli stickers da parete esistenti in commercio. Si tratta di adesivi che vanno applicati al muro. In commercio ne esistono davvero di tanti tipi, sia per colore, forma e dimensione. Se non si vuole dare un tocco troppo infantile alla cameretta, si possono scegliere stickers con disegni generali, come un albero o delle scritte e citazioni di libri. Di stickers ne esistono principalmente di tre tipi: quelli classici, quindi con disegni colorati o in bianco e nero, stickers fluorescenti, che si illuminano al buio e stickers tridimensionali. Gli ultimi due tipi sono ovviamente più legati ai bambini piccoli e neonati. Per gli adolescenti consigliamo invece i classici stickers da parete. È importante scegliere come decorare una cameretta in base alla prospettiva che si ha. Se si desidera non ritoccarla più nel tempo è meglio non farla troppo infantile, perché i figli crescono in fretta. Se invece si adora rinnovare casa è bello dare un aspetto infantile alla cameretta, da favola, e poi rivederla nel tempo.

La parete lavagna

La fantasia e la creatività dei bambini non ha confine. Allora perché non lasciare loro la possibilità di sfogarla a pieno? Nei grandi negozi del fai da te e online è facile trovare un tipo di pittura da applicare al muro che trasforma la parete in una lavagna. In questo modo la cameretta potrà cambiare aspetto tutti i giorni e i bambini non avranno paura di disegnare liberamente sulla parete della camera. La superficie della lavagna si lava facilmente con una spugna bagnata. È senza dubbio un modo per decorare una cameretta low cost ma di forte impatto e assolutamente divertente.

L’angolo lettura

L’ideale è creare un piccolo angolo lettura dove i piccoli possano mettersi comodamente a sfogliare i loro libri. A terra è d’obbligo posizionare un grande tappeto perché si sa, i bambini amano sdraiarsi. Possiamo anche posizionare cuscini e piccole panche per rendere l’angolino ancora più accogliente. La decorazione di questa parte di cameretta deve essere realizzata con stampe e stoffe che aiutino a rilassare e a ricreare un ambiente armonico.

Angolo lettura

Decorare la porta d’ingresso

Non tralasciamo poi di decorare la porta d’ingresso. Possiamo appendere una targhetta con il nome dei bambini, magari dipinta a mano. Sul sito della Disney esistono diverse sagome da poter ritagliare e decorare a piacimento, tutte in tema Alice nel Paese delle Meraviglie. Può essere un’attività da svolgere assieme ai nostri figli, rendendoli così partecipi della decorazione della loro cameretta. Un momento di condivisione unico che ricorderanno per tutta la vita. Un’idea davvero divertente è quella di decorare la maniglia della porta d’ingresso.

Idee fai da te per decorare la cameretta

Se il fai da te è la vostra passione potete cimentarvi in tante semplici realizzazioni, ma di effetto sicuro. Con dei tessuti di scarto e dei rametti potete costruire degli aquiloni, oppure delle mongolfiere da appendere alla parete. Se siete ancora più bravi potete decidere di realizzare delle mensole a forma di casetta, che possono essere utilizzate per riporre dei piccoli oggetti ed hanno quindi una duplice funzione.

Esempi di come decorare una cameretta

Di seguito riportiamo una galleria di foto con idee originali di come decorare una cameretta e pitturare una cameretta.


ARTICOLI CORRELATI:


SCRITTO DA:

Share
Tags: