Il letto alla francese: un matrimoniale più piccolo

Sarà capitato a tutti di leggere sulle riviste specializzate o sulla descrizione delle camere d’albergo letto alla francese. Ma cos’è il letto matrimoniale alla francese? Non è altro che un letto matrimoniale di dimensioni più piccole. È quindi una soluzione ottimale per le camere da letto piccole, ma può essere utilizzato anche al posto del letto ad una piazza e mezza per dormire in modo più comodo. Vediamo quindi assieme quali sono le principali caratteristiche di questo tipo di letto.

Le dimensioni del letto matrimoniale alla francese

Letto alla francese: dimensioni e caratteristiche

Il letto matrimoniale alla francese, conosciuto anche come letto Antico Napoletano, ha origini, come suggerisce il nome stesso, francesi. In Francia è chiamato “grand lit” e sostituisce quello che noi consideriamo il letto matrimoniale. In realtà le dimensioni del letto alla francese sono inferiori in larghezza, mente la sua lunghezza rimane invariata. Infatti la larghezza del letto alla francese è di 140 cm contro i 160 cm o 180 cm del letto matrimoniale standard in Italia. La lunghezza rimane invece invariata e può quindi variare da 190 fino a 200 cm.

Si tratta quindi di un letto matrimoniale misure ridotte. Le misure appena descritte fanno naturalmente riferimento alla rete e al materasso che il letto ospita, ma considerando anche la struttura del letto le dimensioni finali possono leggermente aumentare. Dipende naturalmente dal tipo di letto. Si trova il letto matrimoniale francese classico, dove le linee più leziose fanno in modo che le dimensioni della struttura risulti leggermente più ampia. Le versioni moderne di letto alla francese presentano linee più semplici e hanno quindi di solito dimensioni di poco superiore rispetto a quelle della rete e del materasso.

Quando scegliere il letto matrimoniale alla francese

Il letto alla francese ha una buona diffusione in alcuni paesi europei, come la Francia, la Svizzera e la Germania, ma anche in paesi anglosassoni come l’Inghilterra, dove è chiamato “queen bed” o in Irlanda. In Italia il letto alla francese sta avendo una buona distribuzione, aiutata dal fatto che le abitazioni risultano essere spesso piccole.

Letto alla francese: quando sceglierlo

L’utilizzo principale del letto alla francese è infatti quello di essere inserito in una camera matrimoniale al posto del classico letto matrimoniale da 160 cm quando le dimensioni della stanza sono ridotte. In questo modo, si guadagnano ben 20 cm agevolando il movimento attorno al letto e non diminuendo di troppo il confort.

Il letto alla francese è però scelto anche in altre circostanze, soprattutto per il suo aspetto estetico. Infatti viene spesso inserito anche in stanze di dimensioni generose perché non appesantisce l’ambiente grazie alle sue dimensioni ridotte. È inoltre in alcuni casi utilizzato al posto del letto ad una piazza e mezza per coloro che amano dormire in modo veramente comodo. Può essere anche una soluzione adottata dai genitori che rifanno la cameretta dei loro figli in età adolescenziale, dando quindi loro una soluzione che può durare per diversi anni. Infine, il letto alla francese è utilizzato molto nel settore ricettivo, come negli hotel e nei bed and breakfast.

Letto matrimoniale alla francese con contenitore

Il letto alla francese con contenitore

Quando la scelta ricade sul letto alla francese per mancanza di spazio è utile valutare la possibilità di acquistare il letto con contenitore. In commercio esistono diversi modelli di letti alla francese con contenitore tutti accomunati da una caratteristica: un grande vano contenitore posto al di sotto del materasso fruibile grazie ad un meccanismo che permette il sollevamento della rete. Al di sotto del materasso può quindi essere riposta la biancheria del letto, coperte e piumoni. Un vano davvero utile che permette di guadagnare molto spazio all’interno dell’armadio.

Il letto matrimoniale alla francese a scomparsa e il divano letto alla francese

Il letto alla francese è spesso utilizzato anche nella versione a scomparsa. Soprattutto nei miniappartamenti è una vera e propria soluzione salvaspazio. Infatti durante il giorno viene chiuso e lascia spazio alla zona giorno e solo durante la notte viene aperto. Può essere anche una soluzione da utilizzare come letto supplementare per gli ospiti, che viene quindi utilizzato solo all’occorrenza. Infatti, una volta chiuso occupa lo stesso spazio di un mobile.

Il letto alla francese può infine essere celato dentro ad un divano letto. I divani letto a due posti infatti ospitano spesso un materasso 140×190, esattamente le dimensioni del letto alla francese. Anche questa può essere una soluzione ideale per accogliere gli amici e i parenti se non disponete di una vera e propria camera per gli ospiti.

Lo stile e i materiali del letto matrimoniale alla francese

La scelta del letto matrimoniale alla francese deve essere fatta in base allo stile che si decide di dare alla camera da letto. Esistono infatti davvero molte soluzioni. Ci sono i classici letti imbottiti che presentano di certo vantaggi dal punto di vista estetico e di morbidezza. Una variante dei letti imbottiti classici sono i letti sommier, ossia letti che presentano solo il giroletto senza avere la testiera. Sono senza dubbio comodi per chi possiede davvero poco spazio perché in questo modo risparmia lo spazio della testiera. Molto in voga al momento sono anche i letti alla francese in ferro battuto, un materiale che ricorda i letti di una volta che prende ispirazione dalle linee tradizionali.

Letto alla francese contemporaneo

Infine i letti alla francese in legno sono un evergreen. Il legno è un materiale versatile che si adatta sia a chi desidera un letto classico sia a chi desidera un letto moderno e rimane attuale con il trascorrere del tempo. L’importante è scegliere in modo corretto l’essenza e la finitura. Scandola Mobili propone letti matrimoniali classici in vero legno massello, come il letto Erika o il letto Rondine; letti alla francese in stile country come il letto Tabià e letti matrimoniali alla francese in stile contemporaneo come il letto Barrique, Plana o Fada. Le finiture messe a disposizione sono poi molte, infatti è possibile scegliere tra più di 40 colori diversi.

Il letto alla francese ha naturalmente bisogno di biancheria adatta, quindi bisogna acquistare lenzuola e coperte della misura corretta. Poiché ultimamente è un tipo di letto con buona diffusione è facile trovare nei negozi specializzati la biancheria adatta per questo tipo di letto.

In conclusione, il letto alla francese è un letto matrimoniale più piccolo che può risolvere un problema di poco spazio, ma può anche rivelarsi un comodo letto per una sola persona!


ARTICOLI CORRELATI:


SCRITTO DA:


RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI:

    Nome e cognome:

    Provincia:

    Indirizzo email:

    Desidero conoscere:
    Misure letto alla francesePrezzi letto alla francese

    Note

    Sì, accetto che i miei dati siano raccolti e trattati da Scandola Mobili S.r.l. per i fini dichiarati, secondo quanto stabilito ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679. Leggi l'informativa sulla privacy.

    Share
    Tags: