Mobile tv centro stanza: come progettarlo

Il soggiorno è una delle stanze della casa che utilizziamo di più assieme alla cucina. Ciò che non può assolutamente mancare è la televisione per rilassarsi dopo una lunga giornata lavorativa o per gustarsi un bel film in compagnia. È quindi fondamentale progettare un mobile tv nel modo migliore possibile. Alcune volte però per la conformazione della stanza è davvero difficile riuscire a posizionare un mobile tv e un divano in modo da dare un senso alla stanza. In casi estremi ci si trova a dover posizionare il mobile tv in centro stanza per riuscire a recuperare spazio. Vediamo quindi assieme come progettare un mobile tv centro stanza perchè abbia una buona presenza estetica ma sia soprattutto funzionale.

Quando progettare un mobile televisore in centro stanza

Ci sono diversi casi in cui è necessario posizionare il mobile tv o il divano in centro stanza. Prendiamo l’esempio di un grande ambiente open space che funge sia da cucina che da soggiorno. Se la stanza possiede tante finestre risulterà difficile posizionare sia la cucina che il mobile soggiorno su una parete. Di solito si preferisce posizionare il televisore in centro stanza e lasciare un’intera parete alla cucina. Un altro esempio è quando si ha un grande open space e si desidera dividere otticamente i due ambienti. Questo è un classico caso in cui si costruisce una parete che contiene il televisore e che funge da parete divisoria. In altri casi invece si desidera mettere il televisore in centro stanza per dare al salotto un aspetto insolito e originale. In ognuno di questi casi è comunque molto importante prestare attenzione ad alcuni aspetti, soprattutto in fase di progettazione. Vediamoli assieme.

Come progettare il mobile tv in centro stanza

Mobile tv in centro stanzaLa progettazione di un mobile tv centro stanza presuppone un’attenta progettazione. L’idea di posizionale la televisione staccata dal muro deve infatti essere valutata in fase di realizzazione della pavimentazione perché è necessario avere le prese a pavimento. Non si può infatti pensare di posizionare il mobile in centro stanza con i cavi che partono da parete e raggiungono il centro stanza. In fase di lavoro o di ristrutturazione è quindi bene avere presente da subito questa possibilità e quindi far predisporre dall’elettricista le prese della corrente e dell’antenna a pavimento. Sembra un punto scontato, ma in realtà non lo è.

Una volta pronte le basi possiamo procedere con la progettazione del mobile vero e proprio. Il mobile porta tv può essere realizzato in differenti modi. Può essere basso, alto oppure essere una vera e propria parete divisoria. Partendo dal mobile basso, possiamo realizzare delle basi a terra con cestoni o ante a ribalta su cui appoggiare il televisore. Il nostro consiglio è quello di predisporre una sorta di schienale che vada a coprire il retro del televisore perché non è comunque bello da vedere. Questa è la soluzione sicuramente più comoda ed economica e può per esempio essere posizionata anche davanti alle finestre lasciano un passaggio dietro sia per le persone sia soprattutto per la luce di almeno 60 cm.

Se si sceglie invece di realizzare un mobile alto, che diventa una sorta di divisorio, possiamo realizzare una struttura più complessa autoportante che permette di appendere il televisore. Possiamo per esempio posizionare delle basi a terra con altezza 48 cm, uno schienale e degli altri mobiletti al di sopra. Naturalmente bisogna assicurarsi sulla stabilità di questo mobile per non rischiare ribaltamenti accidentali.

Mobile tv da posizionare in centro alla stanzaLa soluzione più complessa è quella di realizzare una parete attrezzata che funga da parete divisoria. Qui c’è davvero l’imbarazzo della scelta con la possibilità di alternare vani chiusi e vani aperti, ante, ripiani, cassetti o cestoni. Quindi spazio alla fantasia per la progettazione di questo tipo di mobile. L’aspetto utile di un mobile tv centro stanza come questo è che abbiamo la possibilità di utilizzarlo in entrambi gli ambienti. Ad esempio possiamo utilizzarlo dalla parte della cucina con dei vani chiusi come dispensa aggiuntiva, oppure con dei ripiani a giorno per realizzare un orto verticale e mettere le piantine aromatiche. Dalla parte della zona giorno lo possiamo utilizzare, oltre che per la televisione, come libreria.

Scandola Mobili propone differenti soluzioni di mobile porta tv in legno massello. Il legno infatti ben si adatta alla realizzazione di processi complessi perché può essere lavorato a misura. Mobili Scandola possiede infatti un intero reparto per la personalizzazione degli arredi per fornire ai clienti un servizio cucito a  misura.

In tutti i casi visti è fondamentale specificare all’azienda produttrice che il mobile va posizionato in centro stanza in modo che gli arredi risultino rifiniti anche sulla parte posteriore.

Dimensioni della televisione

La progettazione del mobile per tv non può prescindere dalla dimensione del televisore. Di seguito riportiamo uno schema che converte le dimensioni in pollici in dimensioni in cm per aiutarvi nella scelta della dimensione corretta per progettare al meglio il vostro mobile tv a centro stanza.

Dimensione Pollici tvLarghezza cm TVAltezza cm TV
32”70,9 cm39,9 cm
40”88,6 cm49,8 cm
43”95,3 cm53,6 cm
50”110,7 cm62,2 cm
55”121,7 cm68,6 cm
60”132,8 cm74,7 cm
65”144,0 cm81,0 cm
70”154,9 cm87,1 cm
75”166,1 cm95,5 cm
80”177,0 cm99,6 cm
85”188,2 cm105,9 cm

Scritto da:

Serena Designer d'interni

Serena – Interior Designer

 

 

Share
Tags: