Scrittoio per cameretta

Come scegliere la scrivania per la cameretta dei bambini

Il ritorno a scuola è vicino, non facciamoci cogliere impreparati. È questo il momento giusto per cominciare a pensare come organizzare la scrivania dei nostri figli.

Soprattutto se si apprestano a frequentare la prima classe della Scuola Primaria non dispongono in genere di una vera e propria scrivania nella cameretta, perché fino ad ora la camera è stata sinonimo di gioco. Quest’ultima funzione non deve essere messa completamente da parte, ma deve essere armonizzato anche con la funzione studio, perché è importante che i bambini abbiano un luogo appartato dove poter concentrarsi sui compiti e sullo studio.

Scrittoio per camerettaNoi consigliamo quindi di predisporre una scrivania accostata ad una parete, senza finestre alle spalle, per evitare il formarsi di ombre fastidiose. Il centro stanza va lasciato libero per il gioco. Le dimensioni della scrivania variano naturalmente dal posto che si ha a disposizione: considerate comunque una profondità minima di 50/60 cm e una larghezza minima di 80/100 cm.

Un altro aspetto fondamentale è l’illuminazione: è importante una fonte di luce posizionata dalla parte opposta rispetto alla mano che utilizza il bambino per scrivere evitando così la formazione di ombre. L’ideale è una lampada da tavolo con braccio direzionabile in modo da poter avere sempre la giusta luce.

E poi non bisogna scordarsi di predisporre delle mensole e dello spazio contenitivo dove si possano riporre libri, quaderni, cancelleria e materiale vario. Scandola propone diverse soluzioni per le scrivanie, dalle pareti attrezzate, fino alle scrivanie freestanding.

Scrivania con libreria


Scritto da:

Elena Kids bedroom specialist

Elena – Kids Bedroom Specialist

 

 

Share