Rispetto della montagna

Quali libri portare sotto l’ombrellone? Noi te ne consigliamo 5!

Se non hai ancora deciso quali libri portare sotto l’ombrellone noi te ne consigliamo ben cinque, con un unico filo conduttore: la montagna. Le persone che compongono la nostra azienda, così attaccate al proprio territorio montano da decidere di non dislocare in pianura l’azienda, non potevano che consigliarvi cinque libri sulla montagna.

Il primo è un grande classico letto da tutti quelli che si avvicinano a questo tipo di letture: Aria sottile di Jon Krakauer, da cui è stato tratto il film Everest, diretto, co-prodotto e montato da Baltasar Kormákur. Un libro avvincente che racconta la sfortunata scalata alla vetta dell’Everest da un punto di vista inedito, quello di un sopravvissuto alla terribile tempesta.

Il secondo libro è Una vita così di Walter Bonatti. Il libro è una cronaca delle storiche avventure di Walter Bonatti, alpinista bergamasco di fama mondiale. Questo libro vi farà vivere decine di avventure una più avvincente dell’altra.

Il terzo libro è Alpi segrete. Storie di uomini e di montagne di Marco Albino Ferrari. Marco Albino Ferrari ha vissuto gli ultimi anni alla scoperta delle Alpi, le Alpi appunto “segrete”, quelle lontane dalle normali rotte turistiche, a che racchiudono storie straordinarie e bellezze dimenticate.

Gli ultimi due libri che vogliamo consigliarvi sono due romanzi ambientati in montagna. Il primo è Le otto Montagne di Paolo Cognetto, vincitore del premio strega 2017. Grana, un piccolo paesino ai piedi del Monte Rosa, diventa il rifugio estivo di una famiglia milanese amante della montagna. Qui Pietro, il figlio della coppia, fa amicizia con un suo coetaneo, tanto diverso, ma allo stesso tempo con tante cose in comune.

L’ultimo titolo è Le due chiese, di Sebastiano Vassalli. Narra il mutare della comunità di Rocca di Sasso ai piedi del Monte Bianco dalla Prima Guerra Mondiale ai giorni nostri, mentre la maestosa montagna rimane immutata.

Questi sono solo cinque di una lista di libri che potrebbe essere infinita. Un buon punto di partenza per ogni amante della Natura e della Montagna come noi!

Share