coppia di letti a duetto

Camerette salvaspazio: le soluzioni di Scandola

Arredando una cameretta ci si trova spesso a fare i conti con le misure, che sembrano non bastare mai. Tutti vorrebbero avere dei letti comodi, un armadio capiente e una scrivania grande, spesso addirittura due zone studio separate, purtroppo non è sempre possibile accontentare le richieste. Per fortuna esistono diverse soluzioni salva spazio per camerette, che permettono di avere un arredo comodo anche con ingombro ridotto, adattandosi a spazi stretti.

Le idee più diffuse per risparmiar centimetri nella stanza dei bambini sono senza dubbio il letto a castello e l’armadio a ponte, ma si possono pensare anche risposte più originali con soppalchi o letti scorrevoli, oppure quando la questione spazio è proprio critica si può ricorrere anche ai meccanismi trasformabili dei letti a scomparsa.

Scandola Mobili è molto attenta al discorso della progettazione degli spazi dei ragazzi, con un sistema di camerette componibili e con diverse proposte di soppalchi, ponti e castelli permette di utilizzare al meglio i metri quadri di ogni stanza.

Quando lo spazio non basta

In una cameretta lo spazio sembra non esser mai abbastanza: i bambini hanno un sacco di giochi da sistemare e crescendo, soprattutto per le ragazze, aumentano anche i vestiti che vanno a riempire il guardaroba. I casi in cui le soluzioni salvaspazio sono più utili sono quando la stanza è molto piccola e quando la famiglia è numerosa e nella stessa cameretta dovranno convivere più di un fratello.

Camerette molto piccole

Le abitazioni moderne hanno dimensioni sempre più ristrette, in particolare in città. Spesso a farne le spese è proprio la camera dei ragazzi. Se la cameretta è molto piccola diventa fondamentale arredarla con un progetto funzionale, che sappia mettere a frutto il poco spazio disponibile per avere dei mobili che soddisfino comunque le esigenze di chi abiterà la stanzetta.

Le camerette piccole possono esserlo in generale, quindi avere una metratura ridotta, inferiore ai 9 o ai 10 metri quadri, ma anche essere abbastanza grandi ma poco sfruttabili per via di una forma strana. Ad esempio una camera lunga ma stretta crea difficoltà all’arredatore perché l’arredo potrebbe ostacolare il passaggio e per questo richiede soluzioni salva spazio. Un arredo compatto diventa importante anche in ambienti dove ci sono elementi architettonici che restringono le possibilità: termosifoni, porte, finestre, condizionatori o pilastri portanti possono impedire di utilizzare al meglio i metri quadri disponibili.

Soluzioni tre letti

Quando la famiglia è numerosa e più di un fratello deve stare in un’unica stanza si rende necessario studiare un progetto che permetta di risparmiare spazio. I letti in particolare sono elementi molto impegnativi e quindi se sono due o addirittura tre i bambini che andranno a dormire nell’ambiente diventa fondamentale trovare un modo per renderli compatti.

Il progetto di una cameretta a tre posti letto deve tener presente anche di dare a tutti un armadio sufficiente e prevedere un piano scrivania ampio e funzionale.

Principali soluzioni salvaspazio

Le idee per compattare l’arredo della cameretta sono numerose, Scandola Mobili ne propone diverse in modo che per ogni caso specifico si possa mettere in campo quella più indicata. Anche i mobili non hanno misure preconfezionate, ma grazie a un sistema di moduli componibili si possono combinare al meglio, potete vederlo nel dettaglio visionando tutte le misure degli armadi di Scandola.

L’armadio a ponte

Quando il guardaroba non trova posto non c’è nulla di meglio che metterlo anche sopra al letto: si tratta della soluzione dell’armadio a ponte, uno dei tipi di arredo più diffusi nelle camerette classiche. I moduli pensili riescono a utilizzare lo spazio verticale che sormonta il letto e questo aggiunge vani contenitivi alla stanza.

La camera a ponte è adatta sia alle camerette da grandi che a quelle per bambini, rispetto ai soppalchi ha il pregio di non far arrampicare in alto i più piccini.

Letti a castello salvaspazio

Mettere i letti uno sopra all’altro significa averne due nello spazio di uno, per questo il letto a castello è perfetto per arredare la stanzetta doppia o quella per tre letti. 

Il pregio, oltre al risparmio di spazio, è che i bambini amano dormire in alto. Il difetto di questa soluzione è che i genitori a volte hanno paura che i bimbi possano cadere, inoltre non è sempre comodissimo riassettare il letto superiore.

Letti scorrevoli a “mini castello”

Un’alternativa al letto a castello è quella dei letti scorrevoli: si tratta di una coppia di letto che può chiudersi nelle ore diurne, in modo da compattarsi e avere l’ingombro dei due letti solo durante la notte. Questa idea è preziosa perché lascia libero il centro della stanza e permette ai bambini di avere spazio per giocare.

A questa soluzione di mini castello si possono aggiungere cassettoni per aumentare la capienza dell’arredo oppure addirittura un terzo letto a estrazione.

Camerette salva spazio a soppalco

Per chi non vuole il solito letto a castello si può pensare ad una cameretta a soppalco più articolata, che magari abbia i due letti sfalzati e incorpori oltre ai posti per dormire anche l’armadio.

Scandola Mobili propone vari tipi di soppalco castelponte, sia con scaletta a pioli che con una più comoda scala a cassettoni.

Letti a scomparsa

L’ultima risorsa per chi ha una camera molto piccola è quella del letto a ribalta: si tratta di meccanismi che permettono di avere durante il giorno i letti chiusi in mobiletti dall’ingombro molto ridotto. All’occorrenza grazie a un sistema comodo di trasformazione la rete si reclina e si è subito pronti per andare a dormire.

Scandola propone il letto a ribalta orizzontale sia singolo che a castello, il movimento salvaspazio è studiato per essere duraturo e confortevole, adatto anche a un uso quotidiano.


Scritto da:

Elena Kids bedroom specialist

Elena – Kids Bedroom Specialist

 

 

Share
Tags: